Banner
Banner

PostHeaderIcon 2 Categ."A" A.Piragineti-Krosia 2-2

I ragazzi di Mister Tedesco, Pareggiono in trasferta contro l'atletico Piraginetti, risultato importante per il Krosia per restare ancorato in alto della classifica.

Il punto sulla giornata di campionato


CORIGLIANO-

  Una partita bellissima: 4 gol, 4 pali e tante occasioni che si contano da entrambe le parti.
A conti fatti il punto conquistato dai bianco-blu di mister Tedesco potrebbe anche andare stretto ma,
proprio in virtù dell’enorme sfortuna segnata dai 3 pali colpiti dal Krosia, per chi un po’ si intende di calcio giocato,
 si può parlare anche di punto guadagnato in quanto, in partite come questa, non è difficile, alla fine dei 90 minuti uscire sconfitti dal campo.

   Cronaca davvero ricca, dicevamo. Le due formazioni si presentavano al match dopo le belle vittorie, conquistate nella giornata precedente,
contro il Malvito, secondo in classifica per quanto riguarda il Krosia, ed a Longobucco, in trasferta per quanto riguarda i padroni di casa.

   Formazione classica con un 4-4-2 che, in mattinata vede Antonio Forciniti costretto alla tribuna per problemi alla schiena.
 L’invenzione di mister Tedesco, che alla fine si rivelerà più che azzeccata, è arretrare Mussuto sul reparto difensivo, composto da Cetera tra i pali,
 Scarlato e Curia rispettivamente a destra e sinistra e l’inedita coppia Celestino-Mussuto al centro.

   Centrocampo con Morello e Brunetti al centro, Francesco Mazza sulla destra e Berardi sulla sinistra. In attacco la coppia Max Forciniti-Marco Mazza.

   La prima occasione della gara porta la firma del Krosia. Siamo al 7’ quando Max Forciniti si invola sulla fascia sinistra del campo e mette dentro per
gli attaccanti un pallone che viene deviato in anticipo da un difensore di casa maldestramente e la palla finisce sul palo alla destra dell’estremo difensore di casa.

   Occasionissima che si ripete dopo pochi minuti. Al 12’ cross in area di rigore, il numero uno di casa in uscita sul limite dell’area piccola respinge di pugno
un pallone che termina sui piedi di capitan Mazza che, dal limite dell’area calcia in direzione della porta al volo, ma è bravo il portiere ospite a riparare in calcio d’angolo.

   Al 20’ i padroni di casa che sino a quel momento avevano impensierito la difesa bianco-blu solo con calci piazzati dal limite dell’area, battano
 un calcio d’angolo. Cross al centro dell’area di rigore, Cetera respinge di pugno ma non riesce a liberare l’area di rigore, la palla finisce sui piedi
 di Simone che al volo con un pallonetto beffa il numero uno del Krosia, superando anche Curia che, piazzato sulla linea di porta, non riesce a deviare
 la palla che vale il gol dell’uno a zero per i padroni di casa.

   Il Krosia accusa il colpo per almeno 10 minuti. Al 30’ rischia grosso con un tiro dalla distanza di Celico che si spegne di pochi centimetri al lato sinistro di Cetera,
 che nulla avrebbe potuto.

   I bianco-blu per quanto si sforzino di avanzare il proprio baricentro non si avvicinano mai con concretezza alla porta avversaria e prima della fine, siamo al 45’ rischiano
 di capitolare con un tiro da appena fuori l’area di rigore che si spegne sul palo alla sinistra di Cetera.

  Il primo tempo finisce quindi con i padroni di casa avanti per 1 a 0.

    E’ la ripresa che regala un Krosia davvero scoppiettante. Mister Tedesco cambia modulo. 4-3-3. Krosia decisamente a trazione offensiva. Con Francesco Mazza
 che va a dar man forte all’attacco bianco-blu ed i risultati si vedono al primo affondo. Morello lancia Forciniti sulla destra, il bomber entra in area di rigore e viene steso.
Calcio di rigore che lo stesso attaccante si incarica di battere per il gol del pareggio.

   Non passano molti minuti che i padroni di casa si riportano in vantaggio. Punizione dal limite sinistro dell’area di rigore, palla messa al centro dove irrompe
 di testa Sicolo che mette dentro la palla del 2 a 1, siamo al 12’ s.t.

   Il gol dovrebbe e potrebbe letteralmente tagliare le gambe agli ospiti. Eppure da questo momento in poi si assiste ad un monologo bianco-blu.
Complice anche l’espulsione di Sosto per doppia ammonizione, nell’ultima mezz’ora di gioco in campo si vedono solo i bianco-blu che non solo legittimano
 il pari con il gol di Celestino che conclude di testa una bellissima azione sviluppatasi sulla destra per il gol del pareggio, ma colpiscono due clamorosi legni
 dapprima con Marco Mazza al 35’ s.t. e poi con Berardi al 40’ con un tiro da 25 metri.

Un pareggio che va stretto agli uomini di mister Tedesco ma che porta nelle casse del Krosia un punto pesantissimo che gli consente di rimanere al 5° posto in classifica,
ben agganciato alla zona play-off se si considera che il terzo posto dista soli 3 punti e soprattutto che, complice la prima sconfitta in campionato dell’Audace Rossanese,
adesso la vetta della classifica dista solo 7 punti.

   Domenica prossima i bianco-blu saranno attesi dal difficilissimo derby in trasferta a Longobucco per la prima gara del girone di ritorno. Partita che davvero potrebbe
 segnare la svolta di questo campionato ed in cui i crosioti dovranno far punti anche in vista del turno di riposo che dovranno osservare alla seconda giornata.

 

PostHeaderIcon Cerca nel sito

Banner
Chi è online
 18 visitatori online
Ora Locale
Ulti Clocks content
Statistiche
Tot. visite contenuti : 55722
Spazio Pubblicitario
Banner
richiesta pubblicità
VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITA' QUI?
CONTATTA la redazione di SportMirtese..!!